American Horror Story & Scream Queens Wiki
Advertisement
American Horror Story & Scream Queens Wiki
Riposa a brandelli
Nona Stagione, Ottavo Episodio
908.png
Informazioni Episodio
Data di trasmissione

6 Novembre, 2019

Guida Episodio
← Precedente
"La donna in bianco"
Successivo →
"La sopravvissuta"

Riposa a brandelli è l'ottavo episodio della nona stagione di American Horror Story. La prima diretta TV americana dell'episodio è avvenuta il 6 Novembre 2019 sui canali Fox.

Trama[]

Alla vigilia di Halloween del 1989, Bruce riesce a liberarsi e guida fino a Camp Redwood per prendersi la sua vendetta su Donna e Brooke, interrompendo un duello fra Ramirez e il fantasma di Richter. Ramirez richiede l'aiuto di Bruce per uccidere Richter, scoprendo soltanto dopo che quello è divenuto un fantasma. Richter viene sparato alla testa da Margaret e scompare. Bruce le domanda chi lei sia e Margaret gli punta contro la sua pistola, ma Ramirez la rassicura che Bruce è con lui e sta dalla loro parte. Margaret decide allora di allearsi con i due per mettere a tacere Brooke una volta per tutte. Margaret spiega inoltre ai due il suo nuovo piano: uccidendo tutto il resto degli altri artisti musicali del festival Margaret riuscirà a vendere al pubblico la storia di Camp Redwood come memoriam dei più grandi artisti musicali degli anni '80. I due sono d'accordo, ma Ramirez specifica che nessuno dovrà toccare Billy Idol.

Brooke e Donna siedono ad una tavola calda mentre Brooke riflette sul suo futuro una volta che avrà ucciso Margaret. Donna le spiega che lei o Margaret finiranno per essere l'ultima ragazza sopravvissuta della storia, dal momento che ogni film horror che si rispetti ha sempre qualcuno che sopravvive per raccontare la storia. Durante la loro discussione, vengono interrotte da un giornalista ficcanaso che si presenta come Stacey Phillips che le riconosce immediatamente. Stacey sta lavorando su un romanzo sui serial killer e sta pianificando di prendere parte al festival musicale di Camp Redwood. Brooke è terrorizzata dal fatto che Stacey conosca la sua vera identità. Brooke e Donna si rilassano nella loro camera d'albergo finché non sentono bussare alla porta. Donna guarda attraverso lo spioncino, è Stacey. Brooke la prega di non aprire la porta, ma Donna lo fa comunque e Stacey la saluta utilizzando il suo vero nome. Stacey afferma di sapere chi sono e se vogliono sapere come ha fatto, dovranno seguirla. Stacey li conduce nella sua stanza d'albergo dove spiega loro di avere fatto molte ricerche su Donna e la sua storia. Stacey sapeva che Brooke era viva perché aveva pagato millecinquecento dollari per ottenere il nastro della sua esecuzione. Aveva capito subito che Donna era la carnefice e che aveva soltanto simulato la morte di Brooke. L'unica cosa che Stacey non riuscì a capire era il motivo e Brooke le risponde che le due sono in cerca di vendetta. Brooke decide di aiutare Stacy col suo romanzo, rivelandole tutto ciò che desidera sapere, ma in realtà pianifica di ucciderla.

Brooke le dice che Margaret Booth è la responsabile degli omicidi nel 1970 e che fece incastrare Richter al posto suo, proprio come fece nel 1984 con lei. Brooke e Donna portano Stacey a Camp Redwood per mostrarle come si sono svolti realmente i fatti quella notte. Mentre Stacey è impegnata girovagare per i boschi, Brooke spiega a Donna come ha intenzione di ucciderla. La porterà Stacey nella baracca nel bosco e la accoltellerà ripetutamente. Donna ricorda a Brooke che non è un'assassina e la invita a risparmiarla, ma Brooke le dice di essere cambiata in prigione. Brooke porta Stacey nella baracca, mentre Donna aspetta fuori. Brooke estrae un coltello e sta per tagliarle la gola, ma viene fermata da Donna che la tira via. Donna ordina a Stacey di correre via mentre lei trattiene Brooke. Donna la convince così a non commettere ulteriori omicidi, se non quello di Margaret.

Intanto Montana si palesa agli occhi di Trevor rivelandogli di amarlo ancora. Anche l'uomo non ha mai smesso di amarla e le rivela di essere disposto ad uccidersi pur di rimanere per sempre nei boschi con lei. Montana, però, pensando di essere immeritevole di ricevere il suo amore a causa della sua combutta con il criminale Ramirez, lo caccia via e scompare nel nulla.

Stacey fugge via, ma nei boschi, viene rintracciata da Bruce, Ramirez e Margeret e uccisa.

Intanto tutti gli spiriti dei campeggiatori morti si manifestano sotto forma di fantasmi, e si scagliano contro Richter per vendicare la propria morte, imprigionandolo e uccidendolo ripetutamente, rifiutandosi di liberarlo per uccidere Ramirez. Da ultimo, gli spiriti legano Richter ad una barca e lo spediscono al centro del lago. Qui, Benjamin tenta di liberarsi, ma viene trascinato giù nell'acqua da una strana figura emersa dalle profondità della laguna. Benjamin si risveglia così lungo la riva del lago di Camp Redwood, dove gli appare il fantasma del fratellino Bobby. Il bambino lo porta così dalla madre Lavinia, grata a Benjamin per averle permesso di rivedere Bobby. Lavinia convince Benjamin a rimanere con loro per sempre, come una vera famiglia, e vivere in pace per l'eternità.

Cast[]

Cast Principale[]

Cast Ricorrente[]

Special Guest Cast[]

Guest Cast[]

  • Lou Taylor Pucci nel ruolo di Jonas Shevoore
  • Filip Alexander nel ruolo di Bobby Richter

Galleria[]

Curiosità[]

  • Ryan Murphy, il creatore della serie, ha dichiarato che se si presta attenzione all'episodio, si potrebbe trovare un indizio sul tema della Stagione 10.
Advertisement